Logo Walla Wanda
 
 
Fotoalbum
Photo album
 
 
Visite dal 23-08-2003:
 
 

Crescere un australian, temperamento e sviluppo

written by Lisa Giroux (traduzione di Marula Furlan)
testo integrale raising an aussie
   
Quando ci ritroviamo a crescere un Australian, è importante conoscere le caratteristiche di razza per avere in mente un programma di background da applicare al singolo soggetto. Essere consapevoli dei generali (e a volte drastici) cambi di temperamento che gli Australian Shepherds possono esibire quando sono maturi può aiutare il proprietario nell'addestramento e nella socializzazione.
 
CARATTERE (Australian Shepherd Club of America Breed standard):
"l'Australian Shepherd è intelligente, primariamente un cane da lavoro con un forte istinto alla conduzione e alla guardia. è un eccezionale compagno. E' versatile e facile da addestrare, capace di compiere i compiti assegnati con grande stile ed entusiasmo. E' riservato con gli estranei ma non manifesta timidezza o paura. Sebbene possa essere un aggressivo, determinato e autoritario lavoratore, l'aggressività nei confronti di persone o altri animali è intollerabile."


"..intelligente.."
Questa parola descrive accuratamente molti australian, ma cosa realmente significa? Gli australian sono cani intelligenti che imparano l'obbedienza di base velocemente, ma questo è solo un aspetto di come l'intelligenza di un Australian si manifesta.
 
Gli australian sono "problem-solvers" (viene così chiamata la capacità di un cane di risolvere problemi) e sono conosciuti per la loro abilità di pensare in maniera indipendente e prendere la proprie decisioni. Gli australian non vedono "limiti" nell'ambiente che li circonda, ma solo "opportunità". Questo è un tratto necessario nel lavoro che l'australian è chiamato a svolgere con lo stock, e si manifesta naturalmente anche nelle altre aree della vita. I proprietari di un aussie devono assolutamente insegnare i limiti, prima che l'australian si prenda le "opportunità".
 
Per esempio, i recinti. Altri cani possono vedere un recinto come un ostacolo insormontabile. Un labrador vede un recinto e pensa "cavoli, un recinto! immagino di dover restare qui dentro". Un australian vede un recinto e pensa "mmm, posso sicuramente superarlo" e troverà 90 differenti modi per farlo. I proprietari di australian sono spesso sorpresi dalle capacità di scappare dei propri cani. Molti australian muoiono ogni anno dopo essere scappati da recinzioni che sembravano sicure. E' per la loro straordinaria agilità e capacità  di salto? parzialmente, ma la primaria ragione di questo tratto abbastanza comune è da ricondurre al fatto che gli australian non vedono il recinto con gli stessi occhi di altre razze. Se un australian incontra un problema lungo la sua strada (come per esempio uscire da un recinto o qualcosa di interessante) un aussies troverà velocemente il modo di risolvere il problema.
 
Un altro esempio. Se un australian ha fame (gli aussies sono generalmente molto motivati sul cibo, un tratto che non è menzionato nello standard di razza), cercherà qualcosa da mangiare e troverà il sistema di arrivarci! Che nello specifico significa: aprire una scatola o un sacco, saltare sui mobili, scartare una scatola di ciocolatini...l'australian troverà la strada per fare tutto ciò. Gli australian vedono gli impedimenti, ma non si scoraggiano. Trovano il sistema di aggirarli.

"..primariamente un cane da lavoro.."
La maggiorparte degli australian ama avere qualcosa da fare. Questo non significa che devono giocare o fare attività fisica fino alla sfinimento...anzi, il contrario! Gli australian hanno bisogno di stimolazioni mentali allo stesso modo e nella stessa misura di quelle fisiche. Ci dev'essere un sano equilibrio in questo senso, o potrebbero nascere dei problemi.
 
La capacità di risolvere i problemi negli australian non è semplicemente un tratto caratteriale, ma una motivazione. Loro amano le sfide, amano trovare il modo di risolvere ciò che gli si pone di fronte; riuscire a risolvere una sfida è autogratificante per un aussie.
 
La maggiorparte dei proprietari provvede a garantire una massiccia attività fisica al proprio cane, ma è carente nel proporre stimolazioni mentali, e questo spesso è causa di problemi. I proprietari che non provvedono a proporre una bilanciata attività fisica e mentale si trovano spesso ad avere un cane che è estremamente fisico e mentalmente senza riposo. Questo si traduce in un cane che può staccare la carta da parati con grande creatività e impegno grazie alla sua straordinaria forma fisica (e alla sua attitudine nell'usare la mente per risolvere problemi).
 
Molto è stato scritto relativamente al fatto che gli australian sono una razza attiva con un alto livello energetico fisico. Ma una più accurata descrizione descriverebbe un annoiato australian come un cane molto attivo con un alto grado di energia mentale. Gli australian adeguatamente stimolati possono essere cani molto gratificati anche con solo una regolare camminata giornaliera, qualche corsa o un attivo gioco al riporto settimanale.
 
Esempi di stimolazioni mentali:
- gestione del cibo (mettendo ad esempio il cibo dentro un Kong al posto di proporlo semplicemente nella ciotola)
- osso da rosicchiare ma difficile da masticare (tipo femore o simili)
- gioco al riporto (che richiede anche esercizio fisico)
- "trick performance" (premiando con oggetti o cibo molto desiderabili piccoli esercizi)
- nascondino con il proprietario (esercizio fisico per entrambi!)
- agility (questo anche esercizio fisico, ma primariamente mentale - con degli ostacoli, nel bosco, con le attrezzature classiche o al campo per l'addestramento)
- gioco libero con altri cani conosciuti (anche questo è esercizio anche fisico)
- lavoro in obedience
- flyball (di nuovo, esercizio anche fisico)
- lavoro con lo stock (esercizio anche fisico)
 

"...forte istinto alla conduzione ...autoritario..."
L'abilità di agire in maniera autoritaria intorno allo stock è un tratto che è stato selezionato e fissato dagli allevatori per cento anni e più. La parola chiave è "boss".
 
Agli australian piace avere il loro mondo in ordine e sapere che possono contribuire a creare quell'ordine. Questo significa che se la guida da parte del proprietario viene a mancare, l'australian si prenderà carico di questa responsabilità.
 
Solo perchè possono farlo non significa che debbano per forza farlo. Gli australian sono cani che hanno una certa attitudine alla guardia e l'indipendenza e la capacità di far seguire ad un abbaio un morso. La razza richiede un proprietario che sappia mettere delle regole e rendersi credibile secondo un controllo che loro stessi richedono. Ricordatevi che un australian che agisce in maniera autoritativa intorno allo stock si suppone sia diretto da una persona con cui sta lavorando. Agli aussie piace essere guidati da una buona leadeship e sapere cosa gli viene richiesto. Un australian che pensa di doversi far carico del proprio branco umano è spesso molto più stressato di come dovrebbe essere e può spesso arrivare a "dominare" i membri umani della famiglia atteggiamento che può manifestarsi con un comportamento incontrollabile e a volte eccessiva ed immotivata aggressività.
 
Un altro aspetto legato al forte istinto alla conduzione degli aussies è il predatorio sviluppato (l'istintiva reattività nei confronti di oggetti in movimento/ricerca di cattura). Il predatorio è ciò che fa di un aussie un cane motivato sulla pallina e un instancabile giocatore di frisbee. Gli australian amano inseguire e pinzare oggetti in movimento. Bambini, cani e gatti sono spesso il bersaglio di questo istinto predatorio. E' importante canalizzare questa attitudine in attività appropriate e insegnare al cane cosa NON E' appropriato. Se l'istinto predatorio è presente, il cane sarà fortemente motivato a manifestarlo. Il proprietario DEVE proporre al cane un sistema di sfogo o una attività di problem solving in questo ambito, o il cane troverà il proprio modo.
 
In quanto cani da conduzione con un forte istinto predatorio, gli australian sono generalmente molto sensibili agli stimoli visivi. Questo particolare è da tenere ben presente durante la fase di socializzazione. Gli australian riescono ad accorgersi di cose a cui gli altri cani non danno importanza, e il processo di socializzazione deve comprendere più cose/aspetti possibili proprio per questa ragione.
 
"..è un compagno eccezionale...versatile e facilmente addestrabile.."
 I proprietari di australian che hanno esperienze anche con altre razze spesso commentano della capacità di apprendimento/addestrabilità degli aussies. Questa addesrabilità non ha nulla a che vedere con la loro intelligenza...è il risultato del loro bisogno di direzione.
 
L'addestrabilità di un aussie è la combinazione di tratti fisici e psichici. Mentalmente, ad un aussie piace che gli venga data una misura delle cose e una direzione, una guida. Fisicamente, per poter essere buoni stockdogs, devono essere forti e coraggiosi e devono avere una certa capacità di reagire alle situazione sconfortevoli o dolorose (predere un calcio da un vitello, scontrarsi contro una recinzione, lavorare in cattive condizioni metereologiche..).
 
Questo significa che gli aussies hanno bisogno di sapere quello che gli stai chiedendo, e saranno molto disponibili quando capiscono cosa devono fare. Relativamente al lavoro sullo stock, possono cambiare tattica rapidamente e capire le richieste del proprio conduttore. Se non direzionati possono percepire un senso di ansietà che li porterebbe a prendere decisioni, il che non è affatto positivo. Un cucciolo di aussie ha bisogno di capire che esiste una persona autoritaria credibile, qualcuno da ascoltare per prendere una direzione.
 
Dal punto di vista fisico, un buon australian da lavoro dovrebbe essere in grado di prendere un calcio sui denti, ed essere pronto a lavorare ancora tornando al proprio lavoro senza apprensione. Anche se il vitello dovesse correggerlo in maniera pesante (come nel caso di un calcio) dovrebbe essere in grado di tornare a lavorare con entusiasmo!
 
Questa particolare forza fisica potrebbe causare difficoltà nel lavoro di addestramento. Un esempio potrebbe essere l'uso del guinzaglione lungo (per l'addestramento del richiamo, del lavoro sullo stock..). L'uso del guinzaglione potrebbe essere fonte di frustrazione per l'handler che avesse usato questo metodo in passato con altre razze. Un border collie o un labrador generalmente rispondono molto bene all'uso del guinzaglione per la loro sensibilità fisica...cosa che non è per la maggiorparte degli aussies. Se l'australian non connette/associa il guinzaglio al conduttore, la sua resistenza fisica potrebbe portarlo ad ignorare i segnali che gli arrivano dal guinzaglione. Un addestratore di aussies deve trovare sistemi diversi per far capire al cane la differenza tra giusto e sbagliato, sistemi che permettano al cane di capire la necessità di assecondare i desideri del conduttore per fuggire ed evitare situazioni spiacevoli. L'altissima presenza di predatorio negli australian significa che le persone che voglio avere un cane competitivo in sport o in obedience, devono usare il gioco sul predatorio come motivazione più alta possibile. Alcuni australian amano il gioco sul predatorio più dei premi con il cibo!
 
"...forte...istinto alla guardia...riservato con gli estranei...autoritario.."
- "forte...istinto alla guardia" gli australian sono cani da guardia protettivi
- "riservato con gli estranei" gli australian sono particolarmente legati alla famiglia e non cercano contatto con gli estranei, non accettano facilmente estranei come "amici". Questo non significa che siano aggressivi o paurosi. Gli aussies sono SELETTIVI nei loro rapporti sociali. Possono essere estremamente affezionati alla propria famiglia, ma non interessati ad interagire con gli estranei.
- "autoritario" quando accade un incidente dove alcune persone si sono fatte male e ne arrivano altre, ci sono A) persone che prendono in mano la situazione, B) persone che seguono le direzioni delle persone A , C) persone che restano a guardare. Gli australian appartengono alla categoria A. Quando accade qualcosa, loro prendono posizione. Difficilmente si ritirano quando gli si presenta di fronte una sfida, e la loro indipendenza associata alla loro capacità di risolvere i problemi, li mette nelle condizioni di poter manipolare il loro ambiente. Gli aussies non cedono molto facilmente...
________________________________________________________________________________
 
LIFE STAGE (stadi della vita)
I tratti sottocitati compaiono in stadi della vita del cane differenti
- puppies: in quanto giovani, alcuni tratti non sono evidenti o addirittura non sono proprio presenti. Questo è il sistema che madre natura ha escogitato per permettere al cane di esplorare l'ambiente ed essere in grado di imparare ed accettare la guida.
- pubertà: durante il periodo dello sviluppo (dai dieci mesi fino a volte ai 18/20) gli aussie spesso attraversano una fase dove manifestano alcune delle tendenze che poi ritroveremo in maniera chiara quando saranno fisicamente e mentalmente maturi. A volte questi tratti verranno manifestati in modo estremo essendo questo un periodo dove il cane deve imparare il significato e la gestione degli stessi.
- stadio adulto: la personalità adulta e vera (sopra i 18/20 mesi) è generalmente molto differente da quella manifestata da cuccioli o nella fase della pubertà.
 
Cosa comportano tutte queste informazioni sulla differenza di personalità nei vari stadi della crescita di un aussie per una persona che se ne occupa dal cucciolo fino al cane adulto?
 
Fondamentalmente che il proprietario deve aspettarsi che si manifestino alcuni tratti caratteristici della razza e che questi tratti possono manifestarsi in diversi momenti e in diversi modi. Nel periodo dello sviluppo in maniera particolare, si possono manifestare degli atteggiamenti portati all'estremo e all'esasperazione. Il proprietario dovrebbe essere in grado di prevedere il potenziale sviluppo di questi tratti, riconoscendo i segni primari che li contraddistinguono, crescendo il cucciolo dall'inizio con la consapevolezza di dover evitare futuri problemi.
 
CUCCIOLI (primo stadio)
Ai cuccioli dovrebbe essere data una guida da subito, ad una età giovanissima. Dovrebbero essergli imposti dei chiari limiti in modo tale da fargli capire che il proprietario controlla il loro comportamento. Questo non significa essere duri o particolarmente severi; il proprietario deve semplicemente controllare i vari aspetti della vita del cucciolo in modo tale da poterlo guidare e da fargli capire che non è libero di fare quello che vuole. Il controllo del gioco come del cibo, e il controllo su oggetti che il cane percepisce come oggetti di valore, è un aspetto necessario che deve essere affrontato in modo tale da rendere chiaro al cane chi prende le decisioni in casa.
 
Molti australian sono "cuccioli facili", questo comporta che molti proprietari di aussies trascurino certi aspetti durante il "facile periodo della giovinezza " senza considerare le conseguenze. Un aussie che non ha fatto "pratica" nell'assecondare i desideri umani non sarà ben disposto ad accettare direzioni quando si renderà necessario. E' saggio addestrare il tuo cucciolo ad assecondare i tuoi desideri, ad essere addestrabile e a non mettere in discussione quello che gli viene richiesto nel periodo in cui tutto questo è più facile: da cucciolo.
 
Se il tuo cucciolo dimostra di essere riservato con gli estranei e manifesta degli atteggiamenti da cane da guardia già in età giovane, sii sicuro di riconoscere queste avvisaglie, e insegna al tuo cane come vuoi che lui agisca in questi frangenti. Non incoraggiare nel cucciolo abitudini che non vuoi che manifesti da adulto. Quello che è un dolce batuffolo di pelo, potrebbe diventare un cane pericoloso da adulto. Se il tuo cane è particolarmente sensibile agli estranei, cerca di socializzarlo il più possibile. Se il tuo cucciolo è particolarmente incline alla guardia, gestisci la situazione in modo tale da non mettere in futuro nessuno in pericolo. Soprattutto, sii chiaro nel far capire al cane che la casa è TUA e non SUA attraverso il controllo di ogni accesso, della sua libertà e del controllo delle risorse.
 
Grazie all'estrema intelligenza, alla sensibilità visiva, e all'attitudine alla guardia tipica della razza, i cuccioli di aussies devono essere socializzati in differenti situazioni e ambienti possibili. Le razze da conduzione richiedono 3 volte di più la socializzazione che richiedono razze da riporto (quali labrador o golden). Quindi fatelo, fatelo ancora, e poi di nuovo. Questa cosa va poi mantenuta durante tutta la vita del cane.
 
PUBERTA'
Il periodo dello sviluppo negli aussie generalmente vede l'inizio dell'attitudine alla guardia, la riservatezza nei confronti degli estranei, e i comportamenti autoritari. I proprietari devono essere consapevoli che durante questo periodo questi tratti possono essere estremi e manifestarsi con forza. Alcuni cani, anche quelli che da cuccioli sembravano più accomodanti, potrebbero cominciare ad evitare il contatto con estranei. Cani che non avevano mai manifestato attitudine alla guardia, potrebbero cominciare a farlo e potrebbero diventare difficili da controllare in questa fase. Grazie all'attitudine degli aussies di "passare sopra le cose e le situazioni" senza che queste li tocchino, questi aspetti potrebbero diventare difficili da controllare. Se il cane non vuole essere manipolato da estranei, potrebbe reagire emettendo un ringhio se non viene lasciato in pace. Persone percepite dal cane come "intrusi" saranno trattate con un alto livello di sospetto e potrebbero generarsi reazioni aggressive.
 
Parecchi proprietari di aussies diventano particolarmente ansiosi in questo periodo quando i cani manifestano segni come quelli sopra elencati, ma ricorda che quello che il cane manifesta durante il periodo dello sviluppo NON E' quello che il cane sarà da adulto...è uno stage sul quale bisogna lavorare con attenzione. E solo perchè è uno "stage", non significa che vada ignorato aspettando che se ne vada da solo. Il tuo cane sta imparando comunque in ogni momento. Se impara che i comportamenti estremi sono quelli che funzionano, tenderà a continuare ad agire in quel modo. Devi per forza prevenire e risolvere comportamenti estremi attraverso il corretto approccio e socializzazione. Questi aspetti vanno affrontati fino a riuscire a gestirli.
 
Non disperare di fronte a piccoli progressi non evidenti. Non conta quanto tu stia cercando di provare, potrebbe sembrare che il tuo cane non cambi abitutdini. E' NORMALE per un australian shepherd in pubertà manifestare questi atteggiamenti durante anche tutto il periodo di sviluppo. L'aspetto più importante è quello della prevenzione, così il cane non potrà imparare che questi atteggiamenti funzionano o lo portano a qualcosa. Se usi un approccio di controllo, gestione e prevenzione durante l'adolescenza, si calmerà e i comportamenti miglioreranno quando gli ormoni e l'esperienza maturata lo trasformeranno in un adulto.
 
Per quanto riguarda la relazione di un australian adolescente con il proprio proprietario, gli aussies cercheranno la sfida esattamente come possono farlo gli adolescenti. Questo significa che cercheranno di sfidare l'autorità attraverso risposte diverse dal solito alle situazioni (per esempio non facendo più esercizi che fino a quel momento erano scontati, o non rispondendo al richiamo). Possono sembrare distratti o manifestare una vera e proporia opposizione. Qualche volta potrebbe sembrare che si siano improvvisamente dimenticati mesi e mesi di addestramento! Queste reazioni possono essere risolte attraverso un severo controllo dell'ambiente in cui il cane agisce, e attraverso extra sedute di obedience. Non pensate che le cose andranno meglio semplicemente ignorando il problema e aspettando. Se non farete nulla, il cane semplicemente ridefinirà i paramentri della sua relazione con voi. Se invece aumentate il controllo e l'addestramento, il cane resterà esattamente nella posizione che avete guadagnato nei mesi precedenti....sotto di voi per quanto riguarda la struttura gerarchica, e disponibile a copiacere il proprio partner.
 
STADIO ADULTO
 Un australian shepherd adulto propriamente socializzato e addestrato, può tranquillamente gestire qualunque cosa gli capiti nella vita, ma in modo diverso di tante altre razze... "riservato con gli estranei" diventa "non sono amico di tutti e non mi interessa diventarlo". Spesso gli aussies adulti ignorano gli estranei e impiegano molto tempo nel trasformare un "estraneo" in un "amico". Non aspettiatevi che il vostro australian sia gioviale e generoso con tutti, il suo essere riservato con gli estranei vi permetterà di godere in modo esclusivo della sua personalità. Non permettete che altri forzino il vostro cane nel dimostrare affezione. Rispettate la sua natura e lasciategli la sua dignità.
 
Anche in fase adulta, l'attitudine alla guardia resta prominente, ma un aussie ben gestito e guidato impara a giudicare quando questo si rende necessario, e impara a rispondere correttamente quando il suo proprietario gli dice "ok, ora basta". Un buon australian con un buon temperamento probabilmente farà la guardia nei confronti della macchina e della casa quando il proprietario non c'è. Potrebbe anche diventare guardingo nei confronti di persone con cui prima si dimostrava amichevole...quando sono con voi, non ci sono problemi, quando voi non ci siete, potrebbero essere catalogati come "estranei".
 
E' importante ricordare che le minacce di un aussie non sono generalmente un bluff. Se un cane da vitelli sta cercando di far muovere lo stock, andrà a dare un avvertimento con una pinzata. Questo potrebbe accadere in una situazione in cui il cane ricopre il ruolo di guardiano. Non mettete il vostro australian in situazione dove al cane o alla sua mente è "richiesto" di mordere. Se lo fa, l'unica cosa che si ottiene è la sua candidatura ad una iniezione letale.
 _________________________________________


Una buona conoscenza delle caratteristiche di base della razza può permettere ad un proprietario di australian shepherd di addestrare e preparare il proprio cane ad essere il miglior compagno possibile. Ignorare questi tratti durante la crescita e l'addestramento porterà quasi sempre all'insorgere di problemi.
 
Un australian è un intelligente cane da lavoro, con un forte istinto alla guardia e alla conduzione, una autoritaria e "aggressiva" personalità, un cane che pensa non ci siano limiti nella vita, e che può riuscire a manipolare il proprio ambiente se solo ci prova con determinazione. E' un cane che ama la sua famiglia oltre ogni misura e tollera gli estranei con dignitià ma senza effusioni.
 
Per alcuni questi tratti possono essere considerati fastidiosi o sgraditi. Per un vero amante della razza, questi tratti sono quelli che rendono questo cane il miglior cane al mondo.
 
Lisa Giroux, Canada
 


 
 
Allevamento di Australian Shepherd WallaWanda di Marula Furlan - cell: 333.14.30.525
wallawanda@gmail.com